La salute dell'Isonzo
I seguenti dati sono indicativi, in quanto ogni situazione di emergenza fa storia a sé.

E' buona norma, in ogni caso, rivolgersi alla Protezione Civile del proprio Comune.

Numero Verde: 800 500 300.

Per controllare la situazione del fiume (in tempo reale) clicca sulle icone qui sotto.
Salcano La diga di Salcano, in Slovenia, ha tre livelli di portata che vengono controllati ogni 30 minuti.

Situazione diga di Salcano
Pre-allerta 840 m³/s
Allerta 1000 m³/s
Allarme I grado 1500 m³/s

 
Gradisca A Gradisca d'Isonzo esiste un idrometro che misura l'altezza del fiume, che viene controllato ogni ora.

Situazione idrometro di Gradisca d'Isonzo
Livello di guardia 7,80 m
Livello di primo presidio 8,30 m
Livello di secondo presidio 9,00 m
Livello d'allarme 10 m

 
Vipaco A Savogna d'Isonzo esiste un idrometro che misura l'altezza del fiume, che viene controllato ogni ora.

Situazione idrometro di Savogna d'Isonzo
Livello di attenzione 5 m

A lato, in allegato il progetto “Fiume Isonzo” è uno studio realizzato dall'ARPA che prevede il monitoraggio sullo stato di salute dell’ecosistema fluviale:
- presenza di sostanze inquinanti; 
- l’incidenza del flusso minimo vitale per la sopravvivenza  delle specie autoctone; 
- presenza di meccanismi depurativi; 
- impatto ambientale di scarichi di varia natura; 
- individuazione dei luoghi per il prelievo di campioni d’acqua per le analisi chimiche,e quant’altro.

Lo studio individua le criticità e le conseguenti  ripercussioni sfavorevoli sulla qualità delle acque delle due aree, che riguardano da un lato le acque di balneazione e dall’altro le acque dell’Isonzo anche in chiave transfrontaliera.
Il progetto propone quindi azioni migliorative attraverso indagini sulle sorgenti e sulle azioni di tutela.