Biblioteca provinciale
Dal 1° luglio 2016 la Biblioteca Provinciale è passata sotto la competenza dell'Erpac, Ente Regionale Patrimonio Culturale.

Nella Biblioteca Provinciale sono conservati più di 40.000 unità tra volumi e opuscoli.

Attualmente la Biblioteca, assieme all’Archivio Storico Provinciale, ha sede nel ristrutturato Palazzo Alvarez, in via Diaz 5 a Gorizia. 

Aperta al pubblico, svolge anche la funzione di biblioteca museale. Sviluppata e aggiornata come strumento di supporto all’Archivio Storico Provinciale, negli anni è  diventata un centro primario per la ricerca storica locale.

Per fare una ricerca nel catalogo: http://opac.units.it/SebinaOpac/Opac . La biblioteca provinciale è identificata nella lista delle biblioteche con il nome: B. ARCHIVIO STORICO PROVINCIALE.
Di particolare interesse il “Fondo Antico” (2000 edizioni dei secoli XVI-XVIII e 1500 della prima metà dell’Ottocento), l’“Emeroteca” (con le collezioni complete dei 40 quotidiani e periodici goriziani usciti fra il 1848 e il 1944) e il materiale documentario del fondo “Carte geografiche” (500 carte dei sec. XVI-XIX; 300 carte militari dei sec. XIX-XX).

Nel 1861 la Dieta Provinciale goriziana, al momento della sua istituzione,  decretò  la fondazione di un museo destinato "a raccogliere le storiche memorie e i prodotti della natura", sul modello dei Länder della Monarchia Asburgica, nel quale dovevano trovare destinazione anche "le gazzette sin qui pubblicate nella provincia, gli scritti e le opere che trattano della medesima e, in genere tutte le opere di autori indigeni". 
Fin dall’inizio le raccolte provinciali compresero un’ampia scelta di testi in lingua tedesca, slovena e friulana.

Dopo la prima guerra mondiale la Biblioteca del Museo e la Biblioteca della Dieta provinciale furono aggregate a quella statale; in questo periodo si ebbe un particolare sviluppo come strumento di ricerca e consultazione per l’Archivio Storico Provinciale, anch’esso depositato presso la Biblioteca Statale.

Il patrimonio bibliografico e archivistico provinciale ritornò all’Ente di appartenenza nel 1940, come sezione dei Musei provinciali, allora uniti nell’unica sede di Palazzo Attems. La creazione di tre diverse unità museali (la Pinacoteca, il Museo della Grande Guerra e il Museo di Storia e Arte) determinò diversi filoni di sviluppo anche per la Biblioteca, che andarono ad aggiungersi al primitivo interesse per la storia patria, o meglio ne individuarono tutte le possibili diramazioni. 

Il patrimonio della Biblioteca acquisì così anche un'alta specializzazione nel settore artistico, in quello delle cosiddette arti minori e nella storia politico-militare contemporanea, con particolare riferimento alla Grande Guerra.
contatti

Biblioteca Provinciale
Gorizia. Via Diaz, 5

tel. 0481 546 090
fax 0481 538 094


ORARIO AL PUBBLICO:
lunedì 9.00-13.00; 14.30-17.30
martedì 9.00-13.00;
mercoledì 9.00-13.00; 14.30-17.30.

Per comunicazioni e aggiornamenti sugli orari visitate la pagina:  http://polotsa.units.it/AG
foto
approfondimenti